Ortesi plantari

Ortesi plantari

I piedi sono un organo fondamentale per il corpo umano, dal punto di vista biomeccanico rappresentano l‘unico punto d’appoggio al suolo ed attraverso un complesso sistema di propriocezione regolano il corretto assetto posturale e l’equilibrio.

Un appoggio sbagliato, può determinare un errato allineamento dell’intero corpo umano e lo sviluppo di cattivi atteggiamenti posturali (posture antalgiche).

Le ortesi plantari sono un dispositivo medico fondamentale per la cura di molte delle patologie che si sviluppano dal punto di vista podalico e devono necessariamente rispondere alle diverse necessità del paziente:

  • correggere e/o compensare un patologia
  • devono essere ben tollerate da chi le indossa
  • migliorare la qualità della vita.

Di conseguenza, le ortesi plantari, saranno progettate con tecniche e materiali diversi in base al tipo di paziente che si sta visitando, la sua età, il suo peso, la sudorazione e le eventuali patologie sviluppate.

Le ortesi plantari, risolvono e alleviano la sintomatologia dolorosa di molte patologie quali:

Classifichiame le diverse tipologie di ortesi plantari in:

  • Ortesi plantari funzionali
  • Ortesi plantari funzionali sportive
  • Ortesi plantari semifunzionali
  • Ortesi plantari posturali
  • Ortesi plantari per deformità dell’età pediatrica/prepuberale
  • Ortesi plantari per piede diabetico
  • Ortesi plantari antalgiche/palliative (per piede reumatico ed artrosico)
  • Ortesi plantari per esiti post-chirurgici e post-traumatici 

La costruzione delle ortesi plantari, parte dall’anamnesi e dall’esame obiettivo, che posso essere approfonditi attraverso i diversi esami strumentali che la tecnologia ci mette a disposizione.

Il podologo può avvalersi di:

Esame podocopico

Esame baropodometrico statico, dinamico e stabilometrico

-Esami strumentali quali Radiografie, Risonanza Magnetica, TAC (tomografia assiale computerizzata), ecografie

ortesi plantari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.